Gabbiette a forma di casa

Da un po’ di tempo su uno dei tanti balconi che si affacciano sul cortile sono comparse due gabbiette per uccelli. Hanno una particolare intelaiatura a forma di casa. Si tratta del balcone di una famiglia dell’est europa, forse originaria della bulgaria, oppure macedone con un’auto bulgara comprata di seconda mano. Quando ho notato le gabbiette per uccelli a forma di casa ho pensato che una famiglia, per decidere di tenere degli uccelli sul balcone, deve aver raggiunto un certo grado di spensieratezza.
La forma di casa non è un caso. Pochi giorni fa i due uomini della famiglia, forse fratelli o amici, ci hanno intrattenuto sul portone parlando di appartamenti e di ristrutturazioni e ne è venuto fuori che hanno comprato un’appartamento in un’altra parte della città, l’hanno sistemato e tra poco ci andranno a vivere. Ho provato subito una strana malinconia per il fatto che si trasferiscono, tanto più che i proprietari del loro appartamento attuale sono, a quanto pare, i tipici proprietari da centro storico che si rifiutano di curare le case che affittano e portano all’esasperazione i propri inquilini. Gli stessi proprietari che si lamentano di non riuscire a vendere o di trovare solo extracomunitari disperati. Per la famiglia di stranieri con le gabbiette a forma di casa i tempi sono maturi per andarsene via.

Ecco, una cosa di questo tipo, ma più piccole.
Annunci

3 commenti

Archiviato in *Fabrizio, Incontri o luoghi

3 risposte a “Gabbiette a forma di casa

  1. bastiano

    forse è ora di pensare, mettiamo, ad un film che racconti le famiglie di stranieri (“le famiglie”, mi piace questa definizione, di certo più che “immigrati” o “extracomunitari”).
    non so quando, forsei saprei come; almeno un po’. chissà, forse salta fuori che “i due fratelli, o amici, che hanno sistemato un appartamento dall’altra parte della città” sono la coppia di fratelli attivissimi che da tempo si danno da fare qui vicino, di fianco alla casa dove vivo io.
    moltiplicato su più unità di famiglie che si spostano, fa un discreto domino di quartieri e popolazione urbana in mobilità. storie di emigrazioni che assomigliano, con un po’ di gioco, ad una variazione di Georges Perec.
    mi piace questo tema nel blog, è un buon avvicinamento alla realtà.

  2. viapozzo6

    Ci hanno detto il nome della via dove vanno ad abitare ma non l’abbiamo capita, spero siano gli stessi. Hanno un’auto con un adesivo free-climbing.

    In quanto a realizzare un film, non riesco a rendermi conto se negli ultimi anni ce ne siano abbastanza o no, sul tema degli stranieri.

  3. bastiano

    saggia risposta. per stavolta, però mi concedo di ragionare solo su quello che si potrebbe dire, lasciando a dopo il conteggio di eventuali inflazioni.

    terrò d’occhio adesivi free-climbing, o sul free-climbing, o direttamente rampicanti essi stessi adesivi medesimi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...