Shakespeare al cinema

Shakespeare è alla base di tutto l’intrattenimento anglosassone che ci siamo sorbiti in tutti questi anni, non è un mistero.

Shakespeare al cinema, una raccolta di saggi

Ho preso questo libro in biblioteca. Ho letto le parti relative a film che conosco (Kenneth Branagh, soprattutto, ma anche Romeo+Giulietta di Baz Luhrmann, per esempio).

Nel libro ci sono anche altri capitoli più generici in cui vengono citati moltissimi film, alcuni di un certo interesse, come:

Ophelia, 1963, C.Chabrol;
Amleto si mette in affari, 1987, A.Kaurismaki;
Macbeth, 1971, R.Polanski;
Belli e dannati, 1991, G.Van Sant (non ricordo il testo d’ispirazione);
China girl, 1987, A.Ferrara (da Romeo e Giulietta, più o meno).

Alla fine è citato anche Prospero’s books di P. Greenaway, ma non in modo approfondito. Ma comunque ne ho già parlato.

Qui di seguito un riferimento pittorico fra i tanti:

Ariel, in Prospero’s books

Bronzino, allegoria con Cupido e Venere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in *Fabrizio, Arte o fotografia, Film o telefilm, Libri o scrittura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...