Addio all’ascensore “famas”

Oggi il nostro ascensore degli anni Cinquanta di tipo famas ha praticato la sua ultima corsa. Il suo legno caldo e scricchiolante verrà sostituito da materiali ultramoderni e leggeri, ricoperti da uno strato metallico satinato antigraffio. Le due ante manuali non ingombreranno più il volume interno durante l’apertura, grazie al pratico sportello scorrevole automatico. Nessuno potrà più dimenticarsi la porta socchiusa all’ultimo piano obbligando tutti gli altri a salire a piedi per sbloccarlo. I pulsanti bianchi dei piani e quelli rossi proibiti ALL e ALT lasceranno il posto a una nuova placca dotata di citofono salvavita. La plafoniera del neon, sopra la quale risultava pratico nascondere le cartacce delle merendine, sarà rimpiazzata da alcuni faretti infrangibili. La botta del relé e il risucchio del motore che seguivano ogni chiamata ed annunciavano l’arrivo o la partenza di qualcuno diventerà un impercettibile sibilo pneumatico e non disturberà più gli inquilini. I nostri ospiti non avranno più paura che le funi si spezzino e non dovranno più farsi quattro piani a piedi. Neanche il pizzaiolo dovrà più farsi quattro piani a piedi con le pizze in mano perché “non aveva capito che quella porta di legno era l’ascensore”. E io non penserò più ai cronopios ad ogni discesa e salita.

E’ un momento molto malinconico, in cui la cinica freddezza della contemporaneità spazza via ogni inerme residuo nostalgico di Novecento.

pulsanti

velocità

placche

Storie di cronopios e di famas

Annunci

2 commenti

Archiviato in *Fabrizio, Grottesco o arabesco, Incontri o luoghi, Libri o scrittura

2 risposte a “Addio all’ascensore “famas”

  1. Anonimo

    E’ bellissimo cogliere gli aspetti della vita dai piccoli particolari.
    Hope 66-9 Piacenza

  2. uno pseudonimo

    E se…..
    Non potreste tenervi le ante dell’ascensore “antico” e recuperarle nel progetto di una libreria o di un altro mobile…anche la pulsantiera non è male. Ci avrete già pensato forse?
    Ciao ragazzi,
    Giovanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...