The pale king

Un paradosso della scrittura professionale è che i libri scritti unicamente per denaro e/o per il successo di pubblico quasi mai sono abbastanza buoni da conseguire una delle due cose.

Questa era una frase del capitolo 9 del Re Pallido di David Foster Wallace, il capitolo migliore, almeno fino al punto in cui poi ho mollato la lettura (l’insormontabile capitolo 22). In effetti avrei preferito qualcosa di saggistico (cioè come il capitolo 9, e come Considera l’aragosta) piuttosto che un romanzo.

Qui ci sono alcuni esempi dei manoscritti partendo dai quali il libro incompiuto è stato “editato” per la pubblicazione:  http://www.hrc.utexas.edu/collections/digital/dfw/

Qui c’è il primo capitolo in italiano:
http://www.einaudi.it/var/einaudi/contenuto/extra/978880620335PCA.pdf

Il re pallido

Il re pallido

Annunci

6 commenti

Archiviato in *Fabrizio, Libri o scrittura

6 risposte a “The pale king

  1. Il capitolo 22 de “Il Re Pallido” è un bellissimo romanzo che può essere anche letto autonomamente. Non ti scoraggiare. Ha dei passaggi stupendi e dopo di quello il libro contiene ancora un altro paio di veri gioielli. Puoi anche usare i commenti della lettura online dello scorso anno sull’Archivio DFW Italia http://archivio-dfw.tumblr.com/pale-winter. Leggete questo. r

  2. viapozzo6

    Be’ grazie dell’incoraggiamento.
    Avendo letto tutto di Wallace, mi è sembrato che i vari capitoli del Re Pallido non aggiungessero granché di stupefacente alla sua opera (almeno fino al capitolo 22): storie infantili estreme, interviste senza le domande, droga, droga…
    Mi dispiace dirlo perché per me è ancora un autore mitico. Aspettative troppo alte.
    Grazie,
    Ciao

  3. Senti, come le cose più mature di Wallace (pensa a Oblivion), TPK merita di essere letto e riletto. Io l’ho letto di getto una prima volta e poi lentamente (e in inglese) durante il PaleWinter. E a parte il §9 e il §22 (sic! è bellissimo, quello l’ho letto tre volte. È l’anti-proust. Comincia così: “I don’t think my memory works in quite the way it used to. It may be that this kind of work changes you. Even just rote exams. It might actually change your brain. For the most part, it’s now almost as if I’m trapped in the present. If I drank, for instance, some Tang, it wouldn’t remind me of anything—I’d just taste the Tang.”), che sono al livello di qualsiasi cosa Wallace abbia scritto, ci sono delle cose che mi hanno fatto pensare ad un Wallace già oltre a tutto quello che aveva scritto prima (ma non sempre completamente realizzato), tipo tutta la storia (da tracciare nel testo) di Toni Ware e l’incontro di Meredith Rand e Shane Drinion nel §46. E guardati per altre idee quello he dice J.J. Sullivan nel bel saggio che ho tradotto con Andrea per Nazione Indiana http://www.nazioneindiana.com/2012/10/17/troppa-informazione-un-saggio-sullopera-di-david-foster-wallace/. Insomma, è un libro che non smetterò di rileggere per cercare di immaginare quello che manca (ma ok, mo’ basta di rompere…). Ciao. r

  4. viapozzo6

    Non rompi affatto. Non mancherò di leggere il saggio su nazione indiana. E di finire il Re Pallido prima o poi.
    Ciao!

  5. Guardate che bell’articolo ha ripescato un mio amico. Una recensione di The Pale King fatta da Garth Risk Hallberg http://nymag.com/nymag/rss/all/david-foster-wallace-2011-4/ [Garth Risk Hallberg ha appena scritto il romanzo “City on Fire” che dicono valga largamente i soldi pagati dal suo editore http://www.nytimes.com/2013/11/11/business/media/city-on-fire-a-debut-novel-fetches-nearly-2-million.html?smid=fb-share&_r=0%5D. Buona lettura.

  6. viapozzo6

    Grazie mille, un po’ difficile l’articolo su Wallace in inglese per me, molto interessante il “debutto” dello scrittore americano. Fabrizio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...