L’abbazia di Northanger

Vi dico un segreto: il colpo di scena principale nel Pendolo di Foucault di Eco (cioè che il messaggio misterioso si rivela una “nota della lavandaia”, capitolo 106) è una citazione tratta da L’abbazia di Northanger, di Jane Austen, volume 2, capitolo 7:

Il manoscritto così prodigiosamente rispondente alla profezia del mattino, come poteva essere spiegato? Quale poteva esserne il contenuto? a chi si riferiva? come poteva essere rimasto nascosto così a lungo? e com’era curioso che proprio lei fosse destinata a scoprirlo! (…)
I suoi occhi avidi scorsero rapidamente una pagina. Il contenuto la fece trasalire. Poteva essere possibile, o i sensi le stavano giocando un brutto tiro? Un inventario di biancheria, con una calligrafia rozza e moderna, sembrava essere tutto ciò che le stava di fronte! Se si fidava dei propri occhi, stava tenendo in mano un conto della lavandaia [“a washing-bill”].

_ _ _

Northanger Abbey in versione integrale, originale inglese, on line:
http://www.mollands.net/etexts/northangerabbey/index.html

La traduzione italiana da cui ho copiato queste citazioni, integrale, on line:
http://www.jausten.it/abbaziadinorthanger.pdf

 

abbaziadiNorthanger

 

Altre righe prese da questa storia geniale:

Sarebbe umiliante per i sentimenti di molte signore, se fossero in grado di capire quanto poco il cuore di un uomo sia colpito da ciò che è nuovo o costoso nel loro abbigliamento; quanto poco si curi della trama di una mussolina, e come sia immune da particolari tenerezze nei confronti di quella a pois, con ricami floreali, leggera o pesante. Una donna è elegante solo per soddisfare se stessa. Nessun uomo l’ammirerà di più, a nessuna donna piacerà di più per questo. Un aspetto curato e alla moda bastano al primo, e qualcosa di trasandato o inappropriato è ciò che suscita più benevolenza nella seconda.

_ _ _

Chi desidera farsi degli amici, deve restare ignorante. Presentarsi con una mente ben istruita, è presentarsi come incapace di suscitare la vanità degli altri, cosa che una persona sensibile dovrebbe sempre evitare. Specialmente una donna, se ha la disgrazia di sapere qualcosa, dovrebbe nasconderlo più che può.

Jane Austen, L’abbazia di Northanger

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in *Fabrizio, Libri o scrittura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...